Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Algorithm Economy. L’algoritmo e l’industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Shares

Quali sono i rapporti tra economia digitale e Algorithm Economy? Perché l’algoritmo ha un peso così importante nel marketing digitale cosmetico e più in generale nel marketing digitale?

Il digitale dal 1997 ha trasformato l’economia diventandone un asset inscindibile tanto che in molti casi parlare di Economia è diventato sinonimo di Economia Digitale.

Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscereMa uno degli asset del 2017 che diventeranno ancora più fondamentali nel 2018 è la Algorithm Economy.

Peter Sondergaard in un articolo scritto nel lontano 2015 (vedi in Bibliografia qui sotto il link) sosteneva come il dato (l’unità di informazione intesa come articolo, notizia, post su social network) preso da solo non è efficace.

“Il dato da solo è poco utile a meno che tu non sappia come gestirlo. Ed è la capacità di una impresa nel gestire l’algoritmo che fa la differenza” (P. Sondergaard)

Che cosa è l’algoritmo e quale ruolo nel marketing digitale?

L’algoritmo ha una funzione ben precisa: E’ il sistema connettivo che porta l’informazione giusta alla persona giusta. 

Quando noi pensiamo ad un canale di comunicazione, Facebook, Instagram, Google, dobbiamo pensarlo in un duplice modo.

I canali social – non sono un tutt’uno – ma sono composti da due componenti:

  • Il Mezzo (il canale stesso: immagiamolo come l’alveo di un fiume)
  • L’algoritmo (che con una metafora possiamo intenderlo come la corrente di un fiume)

E’ l’algoritmo che determina come si sposta l’informazione all’interno del canale. Esattamente come in un fume in cui la corrente decide come si sposta l’acqua nel suo alveo dove arriva, quali pietre tocca, a che velocità va.

Solo che l’algoritmo è preciso, relativamente controllabile da noi e ha delle regole che un professionista deve conoscere per fare arrivare l’unità di informazione giusta all’utente più idoneo a riceverla.

Nella comunicazione non basta infatti fare, bisogna farlo sapere e farlo apprezzare: l’algoritmo serve appunto a fare apprezzare un contenuto raggiungendo il target nel momento più opportuno per lui.

Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Perché conoscere gli algoritmi è importante per una impresa

Conoscere gli algoritmi significa capire quali dinamiche governano la circolazione delle informazioni: Google, Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest (che non è un social network) e anche Twitter – come abbiamo visto in precedenza – hanno i loro algoritmi.

I motori di Ricerca e i Social Network Non trasmettono informazione. Tramite gli algoritmi veicolano l’informazione giusta -> all’utente giusto -> nel momento più idoneo

Padroneggiare gli algoritmi ha un valore importante per una impresa e in modo particolare per una impresa cosmetica.

Sono infatti gli algoritmi di Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, Tumblr a portare i nostri post (le unità di informazione) ai nostri target.

Gli algoritmi sono infatti quei sistemi che faranno in modo che il nostro messaggio arrivi:

  • Alla persona che ha i bisogni compatibili con esso
  • Nello stato cognitivo in cui la Persona ne percepirà il bisogno
  • Nel momento in cui ne percepirà il bisogno
  • Nel luogo in cui ne percepirà il bisogno
  • Nella situazione di relazione in cui ne sentirà il bisogno (se per esempio un contenuto piace ai suoi amici)

Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Che valore ha per una impresa cosmetica conoscere e padroneggiare gli algoritmi?

Comprendere i principi di funzionamento di base degli algoritmi significa per una figura che opera nel marketing e comunicazione di una impresa cosmetica essere in grado di ricavare e sfruttare in modo efficace i micromomenti del target.

Per micromomenti intendiamo quei momenti in cui il nostro target è sia in grado, sia ben disposto ad ascoltarci.

Vi sono 4 tipi di Micromomenti ovvero le azioni che il nostro target vuole o sente il bisogno di fare:

  • Momenti “I want to know” (voglio conoscere)
  • Momenti “I want to buy” (voglio acquistare)
  • Momenti “I want to go” (voglio andare)
  • MomentiI want to do (voglio fare)”

Dal lato nostro noi manager dobbiamo capire come fare in modo che il nostro messaggio intercetti il nostro target in uno o più di questi micromomenti (più sotto in questo articolo ti fornisco alcuni link di approfondimento).

E dobbiamo fare in modo di indirizzare l’algoritmo dei Social Network e comunicargli

  • Qual è il target da raggiungere (il nostro target)
  • In quali di questi 4 micromomenti vogliamo coinvolgerlo
  • Qual è l’output che vogliamo raggiungere ovvero la conversione come ad esempio la vendita online, il  portarlo al punto vendita, obiettivi di branding, fargli visionare un video oppure la generazione di Lead.

Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Algorithm Economy: quali sono gli strumenti che un manager cosmetico deve conoscere? 3 risorse

La cosmesi è differente rispetto ad altri settori perché ha una caratteristica che la rende unica.

La cosmesi è un Universale Culturale che accompagna la specie umana in tutta la storia dell’umanità.

Se vuoi approfondire il ruolo dell’algoritmo e dei big data ti do tre consigli (uno però è di parte):

Consiglio 1: partecipa al convegno BIG Data for Business (Confindustria Roma)

Il 21 ottobre Confindustria organizzerà a Roma il Convegno “BIG Data for Business“, in cui si cercherà di dimostrare come i Dati possano diventare uno dei Nuovi “Asset Intangibili ” Aziendali.  I Dati possono diventare “Patrimonio” fondamentale per le aziende che vorranno  competere nell’epoca di “Industria 4.0” . Per maggiori informazioni sull’evento consiglio l’interessantissimo Post di Mario Manzo, Executive Vice President Fondazione Torino Wireless su LinkedIn Publisher.

Consiglio 2: per il ruolo dell’algoritmo per il settore Cosmesi ne ho parlato nel mio libro I Social nella Cosmesi

Enrico Giubertoni, I Social nella Cosmesi, Tecniche Nuove EditoreMi scuso per l’autocitazione, ma lo scopo del mio libro “I Social nella Cosmesi” è di spiegare come definire un modello di comunicazione digitale e sui social media specifico per il settore e l’algoritmo è un argomento trasversale che tocca ogni capitolo di questo libro.

I social nella cosmesi è il primo libro in Italia e in E.U. ad occuparsi di digital marketing in modo specifico per l’industria cosmetica. Per questo motivo questo libro parla in modo molto dettagliato nei suoi framework operativi di Algoritmi.

Consiglio 3: approfondire gli aspetti fondamentali dei Micromomenti

Se vuoi approfondire che cosa sono i Micromomenti e ovvero i momenti in cui il target prende il proprio smartphone per fare azioni di valore economico per noi

Ti consiglio di leggere l’articolo di Clarice Subiaco – Content Strategist presso Buzzoole s.r.l. – sui Micromomenti pubblicato sul blog della piattaforma di Influencer Marketing Buzzoole.com.

In questo post, Clarice Subiaco ha descritto in modo dettagliato ma con un linguaggio semplice le dinamiche dei micromomenti e il ruolo dei micromomenti nel generare il processo d’acquisto.

Lo trovi qui così come trovi diversi esempi di applicazione di  micromomenti nelle campagne di influencer marketing.

Algorithm Economy. L'algoritmo e l'industria cosmetica: le tre cose che è meglio conoscere

Far Apprezzare: il ruolo e la funzione dell’algoritmo

Spero con questo rapido post di averti dato in questi tre spunti, gli strumenti utili per capire quanto:

  • Produrre contenuti utili sia importante
  • Ma sia ancora più importante creare i connettivi per raggiungere il target.

Poiché non basta fare, bisogna farlo sapere e farlo apprezzare: l’algoritmo serve appunto a fare apprezzare un contenuto raggiungendo il target nel momento più opportuno per lui.

Riferimenti bibliografici consigliati

About the Author Enrico Giubertoni

Nella mia attività professionale di consulente e di coach, e di autore (in particolare su questo blog), aiuto le imprese del settore cosmesi all’organizzazione dei loro team interni aziendali sui canali social finalizzata a incrementare l’efficacia delle strategie di marketing attraverso i digital & social media.  Ho fondato il primo LinkedIn Pulse Blog in Italia dedicato a Social Media e Cosmesi.

follow me on: